Belotti: “Il mio futuro lo immagino a Torino, sono in una grande società”

Belotti Torino – Il capitano del Toro Andrea Belotti ha rilasciato un’interessante intervista apparsa oggi sulle colonne de La Gazzetta dello Sport. Ecco alcune delle sue dichiarazioni:

Il mio futuro lo immagino a Torino, sono qua da quattro anni e mi trovo benissimo. Sono in una piazza importante e gioco in una grande società con dei compagni magnifici. Inoltre ho sempre reputato il capoluogo piemontese una città bellissima. Se devo dire un posto in cui vedo il mio futuro, dico indubbiamente Torino. 

Si avverte molto l’essere gli eredi del Grande Torino, in particolar modo perché ci alleniamo al Filadelfia. Ai due lati di quello che fu il loro, e ora nostro, stadio si può vedere la storia del Toro. Due piccole curve, due frammenti dell’impianto di quei gloriosi giorni. Il Fila oggi è rifatto, ricostruito. Resta però un collegamento a quei tempi, con cui chiunque può immaginarsi Mazzola, Loik, Ossola, Gabetto e tutti gli altri correre su quel prato. Su quegli spalti i tifosi reduci dal tempo di guerra potevano ammirare, rigorosamente stando in piedi, la squadra più forte di quell’epoca. E probabilmente la più forte di sempre. Ogni volta che entro su quel rettangolo di gioco volgo lo sguardo a quella curva e penso al Grande Torino”. 

Leggi anche: 

Lentini: “Per il Toro io ci sono sempre, Cairo riportami in Granata”

Parigini: “Ringrazierò sempre Mazzarri, per me è un allenatore-papà”

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.