Calciomercato, il Torino incassa 23,5 milioni dai riscatti di Avelar, Ljajic e Niang

Riscatti Ljajic Niang – Buone Notizie per  il Torino per quanto riguardano il piano economico. Ieri infatti sono entrati nelle casse del club 23,5 milioni di euro.

Cifra ottenuta sommando i riscatti di Avelar, Ljajic e Niang. Rispettivamente 2 milioni di euro dal Corinthians per il terzino brasiliano, 6,5 dal Besiktas per il fantasista serbo e 15 dal Rennes per l’attaccante senegalese. La società transalpina, vincitrice in questa stagione della Coppa di Francia, inizialmente sembrava intenzionata a chiedere uno sconto per Niang, ma poi si è decisa a pagare l’intera cifra pattuita l’estate scorsa.

Il Toro ottiene  dunque un cospicuo tesoretto da poter reinvestire sul mercato. Magari per arrivare al quell’esterno sinistro e a quel calciatore in grado di fare sia la mezzala che il trequartista tanto bramati da Walter Mazzarri. Due profili che dovrebbero rispondere ai nomi di Mario Rui e Pereyra. Obiettivi difficili, ma forse leggermente più facili da raggiungere con questa nuova liquidità. Nei prossimi giorni ci saranno sicuramente degli aggiornamenti.

(Fonte foto: Tuttosport)

Leggi anche: 

Torino e Napoli si contendono un centrocampista dell’Empoli, ma attenzione all’Arsenal

Il Torino chiede un giovane talento della Roma per liberare Petrachi: ecco chi è

Andrea Pinamonti, un affare di mercato anche per il Toro

Shinji Okazaki, un’occasione di mercato da cogliere