Lazio-Torino, Cairo sul mancato rinvio: “Decisione della Lega si commenta da sola”

CASO LAZIO-TORINO – Il Presidente Urbano Cairo non ha nascosto la rabbia e l’amarezza per la “non decisione” presa dalla Lega Calcio a pochi minuti dal calcio d’inizio di Lazio-Torino. I granata non si allenano da una settimana e non sono partiti alla volta di Roma, su indicazione dell’ASL di Torino.

Cairo ha tuonato così dopo il Consiglio di Lega straordinario di oggi pomeriggio: “La decisione della Lega si commenta da sola. Non si difende il campionato non prendendo atto della realtà oggettiva, una realtà che dice che non ci possiamo muovere né lasciare la città. È tutto talmente logico che uno più uno è uguale a due, qui invece per arrivare a due bisogna fare chissà quanti passaggi. L’unica conseguenza logica era rinviare la partita.

Ora aspettiamo la decisione del giudice sportivo. È evidente che faremo ricorso. Faremo tutti i ricorsi possibili“.

Leggi anche:

Lazio-Torino, Dal Pino: “Per noi la partita si deve giocare”

Lazio-Torino, l’Asl vieta ai Granata di spostarsi a Roma

Lazio-Torino, le dichiarazioni di Simone Inzaghi pre partita

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.