Parma-Torino: le dichiarazioni di Mazzarri pre partita

MAZZARRI PARMA-TORINO – Intervistato dai microfoni di Torino Channel, canale ufficiale della società piemontese, mister Walter Mazzarri ha presentato l’importantissima sfida con il Parma, in programma domani alle ore 15.00 allo stadio “Ennio Tardini”.

“Annullata” la classica conferenza stampa di vigilia, Mazzarri ha fatto il punto sul momento della squadra granata, a pochi giorni dalla vittoria interna con la Sampdoria:Maturità? Questa parola viene usata troppo spesso, noi dobbiamo migliorare nella continuità di rendimento, anche singolarmente. A volte lo abbiamo fatto bene, altre meno. Ultimamente, nel girone di ritorno lo stiamo facendo e spero che si possa continuare così e forse anche migliorare”.

E poi aggiunge: “La corsa in classifica va fatta su noi stessi come ha detto il Presidente. Inutile sbandierare obiettivi precisi, se poi si va magari a fare una partita come quella in casa contro il Parma. Parlare non serve, servono i fatti. Non dobbiamo mai fermarci, non pensare di aver fatto chissà che cosa. Guardo sempre alle prestazioni e queste vanno migliorate”.

Una battuta sulle scelte di formazione: “Questa volta non dipende da me il nascondere la formazione, ma davvero devo valutare fino a domani visto il ravvicinarsi delle gare questa settimana. Non c’è Iago, mentre le condizioni di De Silvestri sono da valutare. Sembra recuperato, ma lo vedremo domani. Ci mancheranno anche Aina e Lukic, siamo un po’ contati e avrei preferito avere qualche rincalzo in più per scegliere quelli più freschi a parità di valori tecnici”.

Il vero Gallo è tornato, ma forse non se n’è mai andato: Belotti? È un ragazzo eccezionale, lavora anche sulla parte tecnica con la volontà di un ragazzino, si stanno vedendo miglioramenti esponenziali. In forma come ora non lo avevo mai visto, è una forza della natura e spero continui così. Deve solo continuare così, non alzare la testa dal manubrio, ma è esperto non lo farà. È un giocatore determinante quando sta bene”.

Infine, un commento sui risultati della Primavera granata: “È un orgoglio per tutti noi, vengo anche io come allenatore dal settore giovanile e credo sia molto importante. I ragazzi della Primavera li faccio allenare spesso con noi, ho fatto esordire Millico e l’anno scorso Buongiorno. Stiamo molto attenti a loro e gli faccio un grosso in bocca al lupo per il finale di stagione”.

Leggi anche:

Parma-Torino: la conferenza stampa di Roberto D’Aversa pre partita

Parma-Torino: Probabili Formazioni e Pronostico (Serie A 2018-19)

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.