Petrachi: “Il Toro è già forte così, sul mercato dobbiamo fare poco o nulla”

Il direttore sportivo del Torino Gianluca Petrachi ha rilasciato un’interessante intervista comparsa sulle colonne odierne de La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni dopo aver ricevuto il premio “Amico dei bambini..Un esempio per loro” consegnatogli dalla società Aldini Bariviera:

Sono convinto che il Toro sia forte. Siamo reduci da due brutte sconfitte contro la Fiorentina in Coppa Italia e con la Roma in campionato. Entrambe però nate da nostre disattenzioni difensive. Ci sta mancando la sana cattiveria che avevamo trovato prima della sosta. Sono sicuro che ci riprenderemo presto, siamo forti.

Sul mercato dobbiamo fare ben poco o nulla. Sarebbe tuttavia giusto adeguare la durata di tutte le finestre di calciomercato in tutti i campionati europei. La scorsa estate ci hanno un po’ fregato, in Italia abbiamo chiuso a metà agosto, nel resto del continente il mercato era ancora aperto. Così succede che ti possa arrivare un’offerta per un giocatore, che non può essere accettata perché tu non puoi fare operazioni in entrata per sostituirlo.

Questione Var? Credo che il Toro abbia fatto giurisprudenza in tal senso. Basti pensare ai due goal regolari annullati a Berenguer, uno contro il Bologna l’anno scorso e l’altro contro l’Udinese in questa stagione. Si vede che il ragazzo e sfigato di suo (sorride). Il punto è che negli incontri tra società e arbitri si dicono alcune cose che poi non si realizzano. Il Torino è una società che ha oltre un milione di tifosi, merita assoluto rispetto”.