Tamponi-Lazio, dirigente dell’Asl: “Mai date autorizzazioni per far partire Immobile”

Caso Tamponi-Lazio – Enrico Di Rosa, direttore del Servizio Igiene e Sanità pubblica dell’autorità sanitaria dell’Asl Roma 1, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Il suo nome è stato inserito nella memoria difensiva della Lazio. Da ciò che si apprende avrebbe dato lui l’autorizzazione alla partenza di Immobile per Torino. Partita disputata dall’attaccante, sei giorni dopo essere risultato positivo al tampone Synlab che non gli aveva permesso di giocare in Champions League contro il Bruges.

Ecco di seguito le dichiarazioni di Enrico Di Rosa:

“Non ho mai dato alcuna autorizzazione. Né avrei potuto darla, visto che appartengo alla Asl Roma 1 e la Lazio a quella Roma 4.

Non ho mai ricevuto una documentazione sul giocatore, quindi non avrei potuto comunque esprimermi. Non ho mai parlato con nessuno, tanto che con la Asl stiamo valutando anche se sia il caso di fare un comunicato per chiarire la situazione. Ho parlato di recente con Ivo Pulcini, ma perché lo conosco da molti anni. Tempo fa anche con Lotito, ma per altre questioni”.

(Fonte foto: La Repubblica)

Leggi anche: 

VIDEO – Mick Wallace ha celebrato la vittoria del Toro al Parlamento Europeo 

Due importanti club di Serie A interessati a Sirigu: i dettagli

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.