Torino-Cagliari: la conferenza stampa di Mazzarri pre partita

Torino-Cagliari – Walter Mazzarri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida che vedrà i granata ospitare il Cagliari allo Stadio Olimpico Grande Torino. Ecco le sue dichiarazioni:

“Il Cagliari gioca bene. Maran gli ha dato una bella impronta di gioco. In alcune occasioni hanno raccolto meno di quanto meritavano. A mio parere sono salvi, poi si vedrà. Hanno attaccanti molto forti come Joao Pedro e Pavoletti e poi Barella che ormai tutti conosciamo. Dobbiamo riuscire a non far sviluppare il loro gioco e allo stesso tempo fare la nostra partita in avanti, specie dalla  trequarti in poi.

Facciamo bene la fase difensiva, però lo abbiamo detto prima della sfida col Bologna e poi abbiamo preso 3 goal, Contro il Parma non siamo invece riusciti a segnare per limiti nostri. Io voglio una squadra equilibrata, che faccia bene sia la fase attiva che quella passiva. Detto ciò siamo soddisfatti di quanto stiamo facendo.

Il pubblico sarà fondamentale da qui alla fine, abbiamo quattro gare in casa. Abbiamo bisogno del nostro pubblico, di vedere lo stadio pieno e che la gente ci inciti anche quando non va come piacerebbe. Finché l’arbitro non fischia tre volte abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi. Aspettiamoci anche di venir messi in difficoltà, perché partite semplici non esistono. Per questo motivo bisogna restare tutti uniti per portare a casa il risultato.

Zaza deve giocare come sa, non deve essere apprensivo e non deve avere voglia di strafare. Ha le qualità e le deve tirare fuori. 

Damascan è un ragazzo in gamba che sta crescendo, deve mettere su un po’ di muscoli. Ha imparato tanto in questi mesi. Domani siamo contati, se ci fosse bisogno potrebbe scendere in campo. 

Questo è un momento decisivo, conta solo che domani ci siano 26 mila spettatori e 11 in campo che danno tutto sul campo”.

Leggi anche:

Torino-Cagliari: la conferenza stampa di Maran pre partita

Simone Zaza è la bestia nera del Cagliari

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!