Torino FC, Cairo: “l’idea della Super Champions League non mi piace affatto”

Cairo Super Champions League – Il presidente Urbano Cairo ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Rai in merito alla Super Champions League. Progetto caldeggiato dalla European Club Association presieduta da Andrea Agnelli. Ecco le parole del numero uno granata:

“L’idea di questa Super Champions League non mi piace affatto. Questo perché ritengo che si andrebbe a formare un calcio d’élite con la seguente esclusione di diversi club. Mi dicono addirittura che le squadre verrebbero scelte. Non esisterebbe quindi la dura competizione  per qualificarsi alla Champions e Europa League. Per cui alcune società unte dal Signore, tre-quattro per i principali campionati, parteciperebbero impoverendo di fatto i campionati nazionali. So che in Inghilterra non sono d’accordo. Si pensa perfino di giocare questa Super Champions nei weekend relegando i campionati al martedì e mercoledì. Diventerebbero quindi la Cenerentola con il risultato che le squadre che già sono già più forti e più ricche lo diventerebbero ancora di più e quelle che hanno meno mezzi ne avrebbero sempre di meno. La Serie A, la Premier, ecc perderebbero inevitabilmente appeal e anche soldi dai diritti televisivi.

Dal punto di vista sociale si andrebbe inoltre contro la popolazione che ama i campanili, le sfide, la competizione e così si rispetterebbe il popolo italiano e gli altri popoli europei a cui piace la tradizione e i loro tornei. La Champions è importante, ma il campionato deve essere intoccabile”. 

(Fonte foto: Napoli 1926)

Leggi anche: 

Urbano Cairo: “Petrachi alla Roma? Non me ne ha mai parlato, credo resterà a Torino”

Calciomercato, l’ex Torino Joe Hart può ripartire dalla Serie B inglese: i dettagli

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.