Torino FC, Djan Danza dà l’addio al calcio a soli 24 anni

Danza dà l’addio al calcio – A soli 24 anni d’età, Dejan Danza, vincitore di uno Scudetto Primavera con il Torino, ha deciso appendere gli scarpini al chiodo per motivi famigliari.

Il Messaggio di Dejan Danza su Instagram

Per tutti oggi è un solito lunedì . Invece per me no; non saprei nemmeno da dove iniziare , soprattutto se si tratta di una scelta così sofferta . Vorrei partire dai ringraziamenti alle persone che hanno condiviso questo viaggio meraviglioso :
Grazie Franco Peroni per la persona che sei .
Grazie ad Andrea maniero per aver creduto in me come giocatore .
Grazie Karel MisterZeman per avermi trattato come un figlio e voluto a tutti i costi anche quest anno .
Grazie Simone Silvia Quintieri Modi per la vicinanza in ogni situazione .
Grazie sicuramente alla mia famiglia per essermi stata vicina nei momenti belli e nei momenti bui.
Avrei anche molte persone a cui dire qualche parolaccia ma quello non fa parte di me e questa parte la evitiamo 😁
Grazie a tutti i mister , ai compagni , ai fisioterapisti per avermi sopportato con i miei mille infortuni .
Volevo fare un ringraziamento speciale a tre tifoserie :
– grazie a voi cuori granata torinesi per l affetto che mi avete dimostrato
– grazie a voi cuori granata reggiani per l ovazione in campo contro la feralpi.
– grazie a voi neroverdi per la standing ovation contro il teramo.
Queste sono cose che vanno oltre a tutto, emozioni inspiegabili.
Sarò per sempre grato a questo sport , mi ha portato alla luna giocando a SanSiro; ho vinto uno scudetto ; ho fatto gioire tanti tifosi .
Questo basta e mi riempie di orgoglio .
Ovviamente mi vedrete nei campi di periferia perché senza pallone non riesco a stare . Per puro divertimento.
Un saluto a tutti , vi abbraccio e buona fortuna a tutti.

View this post on Instagram

Per tutti oggi è un solito lunedì . Invece per me no; non saprei nemmeno da dove iniziare , soprattutto se si tratta di una scelta così sofferta . Vorrei partire dai ringraziamenti alle persone che hanno condiviso questo viaggio meraviglioso : Grazie Franco Peroni per la persona che sei . Grazie ad Andrea maniero per aver creduto in me come giocatore . Grazie Karel MisterZeman per avermi trattato come un figlio e voluto a tutti i costi anche quest anno . Grazie Simone Silvia Quintieri Modi per la vicinanza in ogni situazione . Grazie sicuramente alla mia famiglia per essermi stata vicina nei momenti belli e nei momenti bui. Avrei anche molte persone a cui dire qualche parolaccia ma quello non fa parte di me e questa parte la evitiamo 😁 Grazie a tutti i mister , ai compagni , ai fisioterapisti per avermi sopportato con i miei mille infortuni . Volevo fare un ringraziamento speciale a tre tifoserie : – grazie a voi cuori granata torinesi per l affetto che mi avete dimostrato – grazie a voi cuori granata reggiani per l ovazione in campo contro la feralpi. – grazie a voi neroverdi per la standing ovation contro il teramo. Queste sono cose che vanno oltre a tutto, emozioni inspiegabili. Sarò per sempre grato a questo sport , mi ha portato alla luna giocando a SanSiro; ho vinto uno scudetto ; ho fatto gioire tanti tifosi . Questo basta e mi riempie di orgoglio . Ovviamente mi vedrete nei campi di periferia perché senza pallone non riesco a stare . Per puro divertimento. Un saluto a tutti , vi abbraccio e buona fortuna a tutti.

A post shared by Dejan Danza (@dejandanza) on

 

(Fonte foto: Instagram Dejan Danza)

Leggi anche:

Calciomercato Torino, Milinkovic Savic resta o parte?

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.