Torino FC, nuovo caso positivo al Covid: presente la variante inglese

CORONAVIRUS TORINO – Il club presieduto da Urbano Cairo resta alle prese con un autentico focolaio Covid: nuova positività all’interno del gruppo squadra granata, che non si allenerà neanche nella giornata odierna. Ormai, manca solo l’ufficialità per il rinvio d’ufficio di Torino-Sassuolo.

Qui di seguito l’ultima nota ufficiale del Torino FC:

“Il Torino Football Club comunica che dall’analisi del tampone molecolare svolto ieri sera è emersa un’ulteriore positività al Covid-19. Anche oggi la squadra, su disposizione dell’Autorità sanitaria locale competente, non sosterrà alcuna sessione di allenamento”.

Nella mattinata odierna, il direttore dell’ASL di Torino, Carlo Picco, ha fatto chiarezza sulla situazione in casa Toro, tramite le frequenze di Radio Punto Nuovo: “Il Torino non giocherà? Si stanno facendo accertamenti e tamponi giorno per giorno per capire se si è contenuta la diffusione. Ci comportiamo a seconda delle fasi epidemiche che affrontiamo. C’è il tema della variante inglese che sta circolando molto e che ci ha portato anche a delle mini zone rosse anche in Piemonte e pertanto la tensione è altissima. Di fronte ad un cluster con suggestioni importanti di variante inglese come nel Torino, con diffusione sia tra i calciatori sia tra le persone a loro vicine ci ha fatto riflettere su questa tematica.

Non c’è una parola definitiva su questo tema: ad oggi siamo in allerta per la partita con il Sassuolo e c’è la possibilità che non si giochi. Se non ci fosse stata la variante inglese allora non avremmo preso questa posizione. Il Torino rischia di fermarsi una partita: entro domani sarà presa una decisione”.

Leggi anche:

Quali sono i giocatori del Torino positivi al Covid: rinviata la partita col Sassuolo?

Torino-Sassuolo Rinviata? La conferma de La Gazzetta dello Sport

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.