Torino FC, Sirigu: “Alcune critiche mi hanno fatto male, sono stato il cane da picchiare”

Salvatore Sirigu ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport durante la quale ha parlato del suo addio al Toro. Ecco di seguito le sue dichiarazioni:

“Alcune critiche mi hanno fatto male. Ho sbagliato, non sono un ipocrita. Io incasso, sto zitto e ogni tanto sputo il veleno. Sono stato un po’ il cane da picchiare perché tanto non avrei risposto visto che non vado in televisione o non uso i social. Forse avrei meritato di essere difeso almeno come persona.

Ero arrivato alla fine di un ciclo. Il rimpianto c’è, perché non è facile lasciare una squadra dove hai lasciato il cuore, tanto impegno e un gruppo di ragazzi a cui sei molto unito

È troppo facile dire che un giocatore vuole andare via, ma bisogna guardare cosa si è fatto per tenere il giocatore. Non solo nel mese di giugno, ma anche prima. Io sono una persona che ha valori, quando vengono a mancare mi dà fastidio”.

Leggi anche:

Rinnovo Belotti, Cairo: “Abbiamo fatto un’offerta importante al giocatore”

Calciomercato Torino, offerti 9 milioni di euro più bonus al Bologna per Orsolini

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.