Torino FC, Zaza: “Sono rinato grazie a Belotti. Cairo mi ha sempre trasmesso stima”

Zaza Torino – Simone Zaza ha rilasciato una bella intervista apparsa sulle colonne odierne de La Gazzetta dello Sport. Ecco alcune delle sue dichiarazioni:

Credo di riuscire a tornare disponibile per la partita contro il Lecce. Convivo da un po’ con un fastidio al ginocchio. Il menisco a volte fa brutti scherzi non è però il caso di farmi operare. Ho ricominciato ad allenarmi, senza tuttavia forzare. 

Ero reduce da un campionato in cui avevo trovato poco spazio. A giugno potevo dunque scegliere di andare fare il titolare in un’altra squadra o restare col fine di dimostrare che avevo le qualità per essere utile ai granata. L’ho fatto per orgoglio e anche per riconoscenza nei confronti di Cairo che mi ha sempre incoraggiato anche nei momenti in cui sedevo spesso in panchina. Il Presidente mi ha sempre fatto sentire la sua stima.

Già prima di arrivare al Toro era nata una bella intesa in maglia Azzurra con Belotti. Così quando stavo decidendo se tornare in Italia o rimanere in Spagna avevo letto sui giornali di un Gallo in mezzo a voci di mercato. Decisi dunque di chiamarlo per dirgli: <Gallo non cambiare squadra che se torno in Italia vengo al Torino: non vuoi mica fare che io arrivo e te vai via?>.

Puntate alla Champions League? A me piace mantenere un profilo basso. Ci sono due-tre squadre molto forti e arrivare nei primi quattro resta molto difficile. Nell’ambiente granata si respira tuttavia molta positività e possiamo lottare per andare in Europa”.

Leggi anche: 

Bianchi: “Verdi è l’ideale per il Torino, mi ricorda Julio Leon”

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!