Torino-Sampdoria: perché non puntare su Parigini?

Torino-Sampdoria Parigini – Domani sera alle ore 21.00 i granata ospiteranno la Sampdoria allo Stadio Olimpico Grande Torino. Sfida cruciale per la corsa all’Europa dato che le due squadre sono appaiate all’ottavo posto a tre lunghezze di distanza dal quinto occupato da Lazio e Atalanta. In occasione di tale importante scontro il Torino dovrà tuttavia fare a meno di Iago Falque. Molto probabilmente infatti lo spagnolo non riuscirà a recuperare dal problema al ginocchio sinistro accusato a Firenze.

Secondo i principali organi di stampa il favorito per sostituirlo è Simone Zaza. L’ex Valencia però non è stato protagonista di una buona prova contro i Viola, e anzi ha anche perso alcuni palloni che hanno dato vita a pericolosi contropiedi della Fiorentina. Ricevendo anche critiche da Walter Mazzarri nel post partita.

Dunque perché non dare un’occasione a Vittorio Parigini? Giocatore peraltro dotato di quella qualità negli ultimi metri che sta latitando in questa stagione fra i Granata. Parigini potrebbe essere una vera arma a sorpresa, l’asso da estrarre dalla manica per scuotere il gioco. Nelle ultime cinque giornate di Serie A non è mai sceso in campo, ha però ben figurato con l’Italia Under 21 contro Austria e Croazia. Fornendo prove molto vivaci. Un prodotto del settore giovanile cresciuto a pane a Toro come lui potrebbe inoltre dare quel qualcosa in più in un match che può essere il crocevia della stagione.

Chissà che Mazzarri non sorprenda tutti schierandolo dal primo minuto contro i Blucerchiati.

Leggi anche: 

Cairo: “Il 4 maggio non si può giocare il Derby con la Juventus nel settantesimo anniversario della tragedia di Superga”

Le mani di Salvatore Sirigu tengono il Toro aggrappato a treno per l’Europa” 

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.