Torino, Vanja Milinkovic-Savic diventa una caso di mercato

Vanja Milinkovic-Savic – Con l’arrivo di Emiliano Viviano alla Spal, Vanja Milinkovic-Savic e retrocesso nelle gerarchie del club ferrarese. Diventando il terzo portiere dietro appunto all’ex Sampdoria e ad Alfred Gomis.

Il Torino proprietario del cartellino dell’estremo difensore serbo vorrebbe dunque trovare una nuova squadra per consentirgli di giocare con maggiore continuità. Tanti sono stati i sondaggi, ma nessuno di questi si è concretizzato. Negli scorsi giorni sembrava tutto fatto per il passaggio del fratello del centrocampista della Lazio all’Ascoli, ma poi la trattativa si è arenata dato che i marchigiani hanno preferito acquistare un portiere a titolo definitivo. I Bianconeri hanno così preso Andrea Fulignati dall’Empoli scambiandolo alla pari con Filippo Perucchini. 

Un’altra società interessata a Vanja Milinkovic-Savic era il Foggia. I Satanelli hanno però ufficializzato l’arrivo in prestito con diritto di riscatto di Nicola Leali dal Perugia. 

A poche ore dalla chiusura del mercato diventa dunque difficile pensare di trovare una nuova sistemazione al classe 1997. Soprattutto in Italia, potrebbero però aprirsi nuove strade per una cessione all’estero. Urge risolvere il problema, sicuramente restare a fare il terzo alla Spal non è utile né al calciatore né al Torino.

(Fonte fonte: gianlucadimarzio.com)

Leggi anche: 

Calciomercato, l’ex Torino Barreca ceduto dal Monaco al Newcastle 

Calciomercato Torino, torna di moda Lucas Piazon del Chelsea